Il Metodo Montessori

Il metodo Montessori, sviluppato dalla Dr. Maria Montessori, è un metodo pedagogico incentrato sul Bambino e basato su osservazioni scientifiche dei bambini dalla nascita sino all'età adulta. Il metodo sviluppato dalla Dr. Montessori è stato testato nel tempo, con più di 100 anni di successo in diverse culture in tutto il mondo.

E' basato sulla considerazione che il Bambino è naturalmente portato alla conoscenza e può apprendere da solo in modo autonomo e indipendente, se inserito in un ambiente estremamente studio e preparato per favorire ciò.

 

E' un approccio che da molta importanza allo spirito umano e allo sviluppo del bambino nella sua interezza: fisico, sociale, emozionale e cognitivo.

Perché un programma possa essere definito autenticamente montessoriano occorrono: un gruppo eterogeneo di bambini che stimoli l'apprendimento tra pari, periodi ininterrotti di utilizzo di materiali montessoriani e una scelta guidata nell'utilizzo degli stessi.

L'ambiente deve, pertanto, essere predisposto in maniera ordinata ed esteticamente interessante per stimolare la curiosità del Bambino.

Nell'ambiente accuratamente predisposto l'insegnante, il Bambino e l'ambiente stesso creano un triangolo di apprendimento.

La classe viene predisposta dall'insegnante al fine di incoraggiare l'indipendenza, la libertà entro certi confini e lo sviluppo del senso dell'ordine. Il Bambino, attraverso la scelta individuale, utilizza ciò che viene fornito nell'ambiente per sviluppare se stesso, interagendo con l'insegnante quando ha bisogno di un aiuto o una guida.

La presenza di un gruppo eterogeneo di bambini è un punto cardine per il metodo montessori: i bambini più piccoli imparano da quelli più grandi, mentre i bambini grandi consolidano ciò che hanno appreso insegnando ai più piccoli i concetti che loro stessi hanno ormai imaparato. Ciò rispecchia anche il mondo reale, dove le persone lavorano e socializzano con persone di ogni età e condizione.

La Dr. Montessori ha avuto modo di osservare che i bambini attraversano periodi sensitivi o finestre di opportunità mentre crescono. Seguendo lo sviluppo degli studenti, gli insegnanti montessoriani predispongono idonee lezioni e presentazioni di materiale in questi periodi sensitivi quando imparare è più facile e naturale.

Nella prima infanzia, gli alunni delle scuole Montessori imparano attraverso attività sensoriali e di motricità fine e grossa, manipolano materiali che sviluppano il potere cognitivo attraverso l'asperienza diretta: vedere, ascoltare, assaggiare, annusare, toccare e attraverso il movimento.

Negli anni della scuola primaria, continua ad organizzare il proprio pensiero attraverso il lavoro con il materiale montessoriano e un programma interdisciplinare mentre compie il passaggio dall'astratto al concreto. Inizia ad applicare ciò che ha appreso nelle esperienze del mondo reale.

Questa organizzazione di informazioni, fatti e immagini, prepara il bambino per il mondo dell'adolescenza, dove i pensieri e le emozioni evolvono nella comprensione di più astratti e universali concetti quali l'uguaglianza, la libertà e la giustizia.

La pedagogia Montessori offre ai nostri bambini opportunità per sviluppare il loro potenziale preparandosi all'ingresso nel mondo come cittadini competenti, responsabili e rispettosi degli altri.

  • Ogni bambino è considerato come un unico individuo. La pedagogia montessoriana riconosce che i bambini hanno tempi di apprendimento differenti. Gli alunni sono liberi di imparare in base al loro ritmo, progredendo ognuno attraverso il programma non appena si sente pronto, guidati dall'insegnante e con un piano di apprendimento individuale.

  • Iniziando sin dalla tenera età, gli studenti Montessori sviluppano ordine, coordinazione, concentrazione eindipendenza. La predisposizione della classe, i materiali e la routine giornaliera aiutano l'autodisciplina dell'individuo ovvero l'abilità di essere gli insegnanti di se stessi e di pensare a ciò che si sta imparando, dai due anni sino all'adolescenza.

  • I bambini fanno parte di una comunità nella quale ci si prende cura gli uni degli altri. Una classe eterogenea ricrea la struttura familiare. Gli alunni più grandi si sentono importanti nella loro veste di modelli di riferimento; i bambini più piccoli si sentono aiutati e acquisiscono fiducia nelle sfide cha hanno davanti. Gli insegnanti sono esempio di rispetto, amorevole gentilezza e credono nella risoluzione pacifica dei conflitti.

  • Gli studenti Montessori trovano la felicità nella libertà entro certi confini. Lavorando liberamente con un programma preparato dagli insegnanti, gli studenti partecipano attivamente  nella decisione di ciò che sarà il punto centrale del loro apprendimento. I Montessoriani capiscono che l'appagamento interiore guida la curiosità, l'interesse e i risultati del bambino verso un apprendimento gioioso che lo accompagnerà per tutta una vita.

  • Gli studenti vengono aiutati nel divenire ricercatori attivi di sapere. Gli insegnanti preparano accuratamente l'ambiente dove gli studenti hanno la libertà e gli strumenti per ricercare da soli le risposte alle loro stesse domande.

  • L'autocorrezione e l'autovalutazione fanno parte integrale della pedagogia montessoriana. Crescendo, gli studenti imparano a guardare in modo critico il loro lavoro e diventano molto abili nell'identificazione e correzione degli errori, imparando dagli stessi

 

Con il dono della libertà, con una mente inquisitrice, con una attitudine a cercare di comprendere in profondità ogni cosa e mettere in relazione ogni cosa, gli studenti montessoriani diventano alunni fiduciosi nelle proprie capacità, in grado di organizzarsi in autonomia e soprattutto felici. Sono quindi capaci di pensare criticamente, lavorare con gli altri in pieno spirito collaborativo e affrontando la vita con coraggio - tutte doti necessarie per il ventunesimo secolo.

© 2019 by Montessori Academy

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now